Selfstorage a Milano

Depositi e magazzini è per così dire la nuova moda che gira a Milano. In effetti è un servizio molto comodo per chi deve temporaneamente tenere ferma la propria merce o il proprio mobilio in attesa che si liberi o che finiscano i lavori nel posto finale di arrivo della merce.

Ma come funziona? Diverse aziende offrono ai privati la possibilità di depositare ogni tipo di bene in magazzini e depositi individuali, sicuri, puliti, asciutti, accessibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Un servizio personalizzato a misura delle tue esigenze di spazio e di tempo.
Esempio di selfstorage per privati: prendi le tue cose, scegli un box da noi… et voità!
Quando potrebbe presentarsi l’esigenza di affittare magazzini e depositi privati?

  1. in fase di trasloco quando non coincidono i tempi tra la disponibilità della nuova abitazione e la necessità di liberare la vecchia
  2. durante lavori di ristrutturazione in casa, quando i mobili sono esposti a danni o intralciano
  3. in periodi di particolare mobilità professionale o di studio
  4. nei periodi di cambi stagionali
  5. quando la famiglia cresce e si deve fare spazio al nuovo arrivato

Traslochi Roma fai da te: gli inconvenienti

Quando si organizza un trasloco molto spesso risulta più conveniente e semplice, sia in termini economici che di tempo, rivolgersi ad una ditta di traslochi Roma. Innanzitutto per quanto riguarda la professionalità e le capacità di coloro che organizzano i traslochi, i quali sono persone preparate nel loro lavoro e possiedono le attrezzature necessarie. Ad esempio se si ha un ampia quantità di mobilio nel fare da soli il lavoro impiegherete molto tempo a causa della vostra inesperienza, al contrario gli operai delle ditte di traslochi le aziende di traslochi impiegheranno pochissimo tempo per smontare e rimontare i vostri mobili.

Un altro problema è rappresentato dall’accessibilità delle scale, se queste infatti sono strette oppure sono molte e non è presente un montacarichi, sarà molto più probabile e facile che i mobili durante il trasporto siano danneggiati.
Il problema più grosso però si realizza nei traslochi di lunga distanza, anche in questo caso generalmente è sconveniente organizzare un trasloco fai da te perché molto spesso le aziende di traslochi sono abili nello stivaggio inoltre possiedono attrezzature con camion grandi, proprio per questo motivo le ditte di traslochi a Roma sono in grado di effettuare il trasporto in un’unica soluzione anche per quanto riguarda viaggi lunghi mentre facendolo da soli con un piccolo furgone occorrerebbero molti viaggi e si arriverebbe a spendere tantissimo.

Se si è inesperti inoltre in questo tipo di lavoro potreste farvi molto male a causa di cadute o strappi che spesso possono richiedere molto tempo per guarire.

Burocrazia e trasloco

Fare un trasloco non comporta soltanto fatiche fisiche e nervose, ma spesso anche intoppi burocratici che non fanno altro che complicare le cose non di poco.

Un consiglio che vi diamo se avete una casa in eredità e dovete trasferirvi li è quella di non recarvi al catasto, ma informarvi su dove fare la visura catastale online, un’operazione che vi consentirà di risparmiare tempo e soprattutto molte energie nervose.

Esistono due maniere per ottenere le informazioni desiderate, ma per tutt’e due bisogna andare sul sito www.agenziaterritorio.it, andare sulla sezione servizi online e cercare l’opzione consulta i dati catastali (visure).

Se invece non si hanno i dati catastali e si vuole recuperarli, bisogna iscriversi al servizio fisconline per richiedere il pin. Cliccando nella sezione ricerca dati catastali per codice fiscale si è mandati automaticamente sul sito dell’agenzia delle entrate e si deve scegliere la sezione istruzioni e modello per utenti fisconline.

Una volta entrati, si deve scegliere tra le varie opzioni (se siete persone fisiche, società, ecc) e compilare il tutto (attenzione: il reddito complessivo lo si deve indicare al lordo!). Si è ottenuto così le prime 4 cifre del pin, le altre verranno spedite mediante posta dall’agenzia delle entrate entro 20 giorni.

Una volta ottenuto il pin, non vi resta che entrare sul sito www.agenziaentrate.gov.it, andare alla sezione servizi online, servizi con registrazione e cercare servizi catastali. Mettere il vostro nome utente e la password (verrà fatta cambiare al primo accesso) e inserire il pin e leggere l’informativa sulla privacy.

Una volta cliccato su conferma lettura, si deve compilare il modello mano a mano che cambia la schermata fino a inserire il codice fiscale del soggetto interessato. Verrà chiesto di verificare i dati del soggetto e poi si otterrà la visura catastale.

Sembra complicato, in realtà sono solo tante cose da compilare: i due servizi a mio parere sono ottimi e fanno risparmiare all’utente ore di fila ai vari uffici pubblici.

trasloco perfetto

Per poter traslocare nel migliore dei modi è importante quindi seguire delle fasi ben precise che hanno una scadenza temporale da rispettare. La prima cosa da fare è contattare l’azienda trasporti della città alla quale intendiamo affidarci, magari contattandone più di una e confrontando tra loro i preventivi per poi scegliere. Molte aziende applicano degli sconti molto invitanti a chi prenota con un discreto anticipo il trasloco quindi prima ci attiviamo meglio è!!

La seconda cosa a cui pensare è quella di reperire scatoloni e scatole di imballaggio di vario tipo. Non è mai troppo presto per cominciare ad imballare, soprattutto se abbiamo molte cose all’interno della nostra abitazione.

Un consiglio può essere quello di riutilizzare scatole usate o che magari il nostro amico negoziante deve buttare. Evitare gli sprechi di questi tempi è fondamentale soprattutto se si pensa che poi, una volta effettuato il trasloco, sarà a nostro carico lo smaltimento degli imballaggi e il suo costo.

Nel caso affidassimo alla ditta di trasloco il compito di imballare assicuriamoci che gli scatoloni siano puliti e, anche se usati, adatti al trasporto e non troppo usurati. Informiamoci anche sul preventivo traslochi, affinché non venga troppo rincarato da questa ulteriore mansione.

Particolare attenzione deve essere dedicata a oggetti delicati e piante. I primi devono essere imballati in apposite carte imbottite o cellophane particolari per proteggerli dalle botte e quindi dal loro deterioramento. Una delle soluzioni che più vengono utilizzate in questi casi è quella di utilizzare carta di giornale vecchia appallottolata che molte volte è più efficiente della costosa plastica gonfiata.

Nel caso dei mobili molte sono le aziende che mettono a disposizione anche servizi di deposito mobili nel caso non sapessimo dove riporli durante lo spostamento.

Le piante invece devono essere imballate con carta che lasci passare l’aria e obbligatoriamente devono essere le prime cose ad essere disimballate. Il trasloco, come tutte le occasioni per fare pulizia a fondo, è il momento ideale per eliminare le cose che non ci servono più o per imballare oggetti e suppellettili che non vogliamo buttare ma che sappiamo già non usciranno mai dallo scatolone.

Cerchiamo quindi di eliminare il superfluo il più possibile, non è necessario buttare via, molte cose possono essere donate a mercatini o enti di beneficienza.

Dopo aver programmato tutto nel minimo dettaglio bisogna procedere ad avvisare gli enti e fornitori di servizi che devono essere informati del cambio di residenza ossia anagrafe, medico, utenze come acqua, elettricità, gas, luce, spazzatura, tasse e telefono.

E’ importante procedere ad avvisare per tempo soprattutto le utenze in modo che ci sia il tempo materiale per poter disdire il contratto e procedere alla stipula di quello nuovo.

Lo stress da trasloco. Come affrontare i traslochi serenamente

Se si abita in centri urbani di grandi dimensioni, cambiar casa può essere per certi versi molto complicato, e dal punto di vista dei traslochi Roma è una delle città meno “semplici”. Ma niente paura: esistono infatti molti modi per riuscire a ridurre lo stress, rendendo il momento del trasloco meno critico dal punto di vista psicologico.

Il fenomeno dello stress da trasloco

Il grande numero di veicoli in circolazione, le zone a traffico limitato e le vie più anguste del centro storico possono trasformare i traslochi a Roma in una sorta di epopea. Lo stesso si può dire delle grandi città come ad esempio Milano e Napoli, ma il disagio e la tensione legati al trasloco sono innanzitutto un problema psicologico.
Secondo le ricerche, il trasloco è il terzo momento stressante per importanza nella vita delle persone, preceduto solo dai lutti in famiglia e dal licenziamento. Cambiare casa significa infatti essere costretti a cambiare abitudini, ambiente e stili di vita, con molti dubbi riguardo al futuro. Come saranno i vicini di casa? L’ambiente sarà conforme alle attese?
Una notevole quota di stress deriva anche dal fatto di essere impegnati, mentalmente e fisicamente, nell’impacchettare mobili, suppellettili e oggetti personali che magari richiedono di essere sottoposti ad una cernita, perché non è possibile conservarli tutti.

Come ridurre gli effetti dello stress da trasloco

Per vivere quanto più serenamente possibile il momento del trasloco è indispensabile costruirsi un piano d’azione da seguire fedelmente, in modo tale da non perdere mai di vista lo stato di avanzamento dei lavori. È importante fare le cose con calma e preventivare sempre qualche giorno extra per completare i lavori, dal momento che imprevisti e contrattempi sono perennemente dietro l’angolo. Gli oggetti emersi da vecchi cassettoni o armadi inoltre non sono sempre piacevoli da ritrovare, e non bisogna farsi scrupoli nel gettare via ciò che non si desidera più.
Infine, bisogna anche ricordare che per alcune persone il trasloco non è un momento eccessivamente stressante, anzi, è vissuto come un’esperienza positiva. Infatti si può vedere il cambiar casa come una ventata di novità e di cambiamento, ad esempio nel caso in cui per i traslochi Roma o un’altra città ricca di opportunità e iniziative sia la destinazione prescelta

Stare attenti durante il trasloco

Montare e smontare mobili, scaffali metallici, sedie, armadi può sembrare un lavoro semplice, ma in realtà per chi non è pratico del mestiere i rischi sono sempre dietro l’angolo.

In questo articolo cercheremo di darvi qualche dritta sul come realizzare al meglio il vostro trasloco se avete deciso i non avvalervi dei servizi di una ditta professionista.

Prima di tutto vi serve un furgone. Tra le formule che vi consigliamo c’è l’offerta week end di Amico blu. In poche parole a tariffa fissa potete tenere il furgone tutto il week end con consegna il lunedì mattina con km illimitati, soluzione perfetta per un trasloco all’estero.

Altro consiglio è su come imballare i mobili. State bene attenti a come imballate il vostro mobilio. Assicuratevi che siano ben chiusi e che non vi siano spiragli, la polvere potrebbe rovinare tutto.

Gli scatoloni? Andate al supermercato più vicino e chiedetene a volontà, non siate timidi. In genere per loro è una soluzione gradita in quanto l’alternativa sarebbe quella di buttarli. Non pensate di arrecare fastidio dunque, sconfiggete la vostra timidezza e cercate di accaparrarvi più cartoni possibili e delle dimensioni da voi cercate. In alternativa OBI propone buoni prezzi per gli scatoloni, mediamente per un trasloco  con 60 euro dovreste cavarvela.

Ultimo consiglio, che forse può sembrare banale, non effettuate il trasloco in inverno inoltrato, il pericolo neve è sempre dietro l’angolo ed effettuare un trasloco in quelle condizioni potrebbe essere oltre che pericoloso quasi disumano.

Sperando di avervi aiutato vi auguriamo un buon trasloco!

Espositori e trasloco

Gli espositori spesso rappresentano la vera essenza di una ditta. Ma forse troppo spesso ci si scorda che anche in un piccolo trasloco questi vanno trattati con i guanti. Troppo spesso, infatti, capita che molte ditte quando devono organizzare una fiera si lasciano aiutare da piccole aziende trasporti per risparmiare qualcosa, risultato? Tutti gli espositori distrutti.

La sempre crescente domanda di imballaggi che “fanno marketing” e quindi non solo in funzione di protezione e/o trasportabilità, ha spinto le aziende, da anni presente nel mercato del packaging, ad investire risorse in un innovativo servizio tecnico grafico per la realizzazione di display ed espositori per la vendita dei prodotti direttamente sul punto di distribuzione. La nostra struttura consente al cliente la realizzazione e lo studio di un espositore: dal dimensionamento tecnico/fisico alla realizzazione del layout grafico.

Naturalmente vi è anche la possibilità di realizzare un prototipo prima di procedere alla produzione. Ormai la richiesta della grande e media distribuzione verso imballi che si prestino all’immediato utilizzo per la vendita dei prodotti è sempre maggior e la nostra lunga esperienza nella produzione e nello studio di imballaggi ad alte prestazioni e grandi dimensioni si integra perfettamente con queste necessità di mercato.

Perchè dunque dopo tutto questo lavoro che c’è dietro farsi distruggere tutto da una qualsiasi azienda? A Milano di aziende ben fornite ne trovate molte rivolgetevi a dei veri professionisti.

Vi segnaliamo

Gondrand
Grillo
Easytrasloco

Dovete lasciare casa e non avete trovato quella nuova? Sapevate che esiste il servizio depositi? In breve cercheremo di spiegarvi il servizio e soprattutto quali possono essere i vostri vantaggi.

Il servizio sia ai privati che alle aziende la possibilità di depositare ogni tipo di bene in magazzini e depositi individuali, sicuri, puliti, asciutti, accessibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
Un servizio personalizzato a misura delle tue esigenze di spazio e di tempo. Quando potrebbe presentarsi l’esigenza di affittare magazzini e depositi privati? 1) in fase di trasloco quando non coincidono i tempi tra la disponibilità della nuova abitazione e la necessità di liberare la vecchia 2) durante lavori di ristrutturazione in casa, quando i mobili sono esposti a danni o intralciano 3) in periodi di particolare mobilità professionale o di studio nei periodi di cambi stagionali 4) quando la famiglia cresce e si deve fare spazio al nuovo arrivato
Ultimi consigli prima di portare i mobili in deposito:

Dunque se state per affrontare un trasloco piuttosto gravoso Non avete a disposizione uno spazio in cui depositare momentanamente l’arredo da trasportare, prima di portarlo nella sede definitiva? La risposta a tutte queste domande è data dal sistema fin ora discusso.

Una delle incombenze più imponenti e difficili di un trasloco è sicuramente rappresentata dal dover smontare interamente, imballare e fissare al mezzo di trasporto i mobili che abbiamo all’interno della nostra casa. Soprattutto quando non ci affidiamo ad una ditta traslochi è infatti importante procedere con attenzione facendo prima uno schizzo del mobile e mano a mano che lo smontiamo suddividere viti, bulloni e pannelli segnando con attenzione ogni piccolo particolare per rendere la mansione di rimontaggio più semplice e lineare possibile.
Quando si smontano i mobili è importante inserire tra due anti, o comunque tra due parti di mobili un cartone grande o in caso una coperta che attutiscano le botte che inevitabilmente ci saranno durante il trasporto. Bisogna fare attenzione anche alle parti che vengono messe a contatto tra loro, se una superficie è grezza per esempio deve essere messa a contatto con un’altra superficie grezza, mentre superfici lisce vanno messe a contatto tra loro. Questo procedimento potrà facilmente essere spiegato e impiegato da qualsiasi servizio traslochi.

Traslocare da Milano a Roma

Spesso si cerca su internet traslochi Milano, Roma. Traslocare è stressante e richiede tempo e fatica. Abbiamo creato un’offerta su misura per chi deve traslocare. L’abbiamo chiamata il trasloco anti-stress. E’ un pacchetto di servizi in cui siamo noi ad occuparci di ogni aspetto del trasloco. Se preferisci fare da solo ci sono i pacchetti trasloco personalizzati: trasloco fai da te e taxi delle cose.

La fase di imballaggio è il momento più delicato del trasloco. Spesso chi sceglie di fare da solo non fa attenzione a imballare bene le proprie cose correndo il rischio che subiscano danni durante il trasporto (leggi i consigli per l’imballaggio). I nostri operatori imballano gli oggetti delicati e fragili, utilizzando materiale appropriato per evitare i danni. Per trasportare arredi e oggetti d’arte costruiamo casse in legno su misura e appositi imballi secondo le esigenze del trasporto dell’opera.

Traslochi a Milano

Traslochi Milano? Il trasloco dovrebbe essere preparato svariate settimane prima della data prevista, in modo da diminuire il carico di lavoro nei giorni dell’effettivo trasferimento. A meno che tu non abbia deciso per il fai da te, la prima cosa da fare è la richiesta di preventivo.

Prenotarlo circa due mesi prima presso l’Azienda preferita dà la certezza di incontrare una certa disponibilità di date; prenotarlo all’ultimo momento, specialmente nei mesi “caldi” (maggio, giugno e luglio), può significare doversi adattare oppure pagare di più il servizio.

A volte le aziende di traslochi forniscono il materiale da imballaggio necessario, che ti consegneranno a casa, comprendente scatoloni di varie dimensioni, nastro a bolle d’aria, scotch; è opportuno farselo specificare in fase di preventivo. Verifica inoltre l’esistenza di una copertura assicurativa della Ditta (solitamente indicata in contratto) e l’utilizzo di elevatori esterni per il trasporto materiali, a meno che non si tratti di piano terra o primo piano. Accordati con l’azienda di traslochi per chi dovrà richiedere il permesso di occupazione del suolo pubblico, se posizionerà l’elevatore sulla strada.